Il Pensiero Cattolico

17 Luglio 2024

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
17 Luglio 2024

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

S.E.R. Card. Raymond Leo Burke

Novena di 9 mesi a Nostra Signora di Guadalupe

Chiamata mondiale alla preghiera: per il ritorno a Nostra Signora

Ottava Riflessione

Non ci sono forse Io qui, Io che ho l’onore di essere tua Madre? Non sei forse tu sotto la Mia ombra, la Mia protezione? Non sono Io la fonte della tua gioia? Non sei tu sotto il Mio manto, nel Mio abbraccio? Hai bisogno di altro, oltre a questo?

La Madonna ha pronunciato queste parole estremamente consolanti a Juan Diego in un momento profondamente doloroso. Juan Diego ha mancato nel corrispondere alla Sua richiesta, e suo zio, Juan Bernardino, che amava molto, era prossimo a morire.
La Tradizione di Santa Madre Chiesa ci rammenta come la Madonna non fosse estranea alla sofferenza: la Chiesa indica sette dolori particolari di Maria, e la preghiera del Rosario ci porta alla contemplazione dei cinque Misteri Dolorosi, in cui Ella ha partecipato con tutto il Suo cuore.
Noi sappiamo che anche Suo Figlio, Nostro Signore, ha patito grande sofferenza. Leggiamo nelle Scritture che Gesù ha pianto su Gerusalemme, ha pianto per la morte di Lazzaro, ha sudato sangue nel Giardino del Getsemani. Sappiamo pure, negli studi della parola di Dio dei Padri della Chiesa, che Cristo ha subíto tutto il peso del dolore per i nostri peccati durante la Sua Passione e Morte.
Non eluderemo mai il dolore in questo mondo: la Madonna, infatti, ha seguito alla perfezione la volontà di Nostro Signore, e Lei pure fu afflitta da dolori che non possiamo immaginare. Ma non dobbiamo mai lasciare che questa sofferenza diventi paura, né disperazione.
Dobbiamo abbracciare il dolore come opportunità per crescere nella vicinanza a Cristo, per offrire le nostre sofferenze e dunque unire le nostre vite più strettamente alla Sua. Non è forse Lui ad insegnarci che, per essere una cosa sola con Lui, dobbiamo prendere la nostra croce ogni giorno e seguirLo?
E se il dolore in questo mondo cresce al punto da credere di non poterlo sopportare, non dobbiamo esitare, neanche per un istante, a gridare alla nostra Beata Madre, che non mancherà di tenerci al sicuro “sotto il Suo manto, nel Suo abbraccio”.

Preghiamo…

Tutte le meditazioni della Novena a Nostra Signora di Guadalupe

Lascia un commento

Scroll to Top