Jump to content

SANTA TERESINA DI LISIEUX: LA PERFETTA FELICITÀ NELLA SOFFERENZA (PARTE 1)


Valerio

63 views

La sofferenza è caratteristica della condizione umana macchiata dal peccato originale. Il Signore Gesù ce ne ha rivelato il senso, mostrandocelo in prima persona col farsi l'"Uomo dei dolori", per essere nostro Modello e nostra Via. Come ulteriore monito ed incoraggiamento ci ha dato mirabili esempi di persone elevate che lo hanno seguito, in modo eroico, nell'accogliere ed amare il dolore come strumento di santificazione per sé e per il prossimo, e dimostrazione del distacco dalle gioie del mondo per ritrovare l'unica vera felicità nell'Amore di Dio e nel servirlo secondo la Sua Volontà.

Tra essi spicca quello di una meravigliosa fanciulla, Santa Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo, che fu sollecita nel non fuggire dalla sofferenza, e, invece, nell'abbracciarla con il cuore. Anche se non si direbbe a guardare il suo viso sorridente mentre stringe il bel Crocifisso coperto di rose, ella ha sofferto tantissimo nella sua vita. Nell'approssimarsi ai suoi ultimi giorni, mostrando un bicchiere contenente una pozione rossa, splendida a vedersi, disse alla sua interlocutrice: "Lo vede questo bicchierino? Si direbbe pieno di un liquore delizioso, mentre, invece, non prendo niente di più amaro di questa pozione. Ebbene essa è l'immagine della mia vita: agli occhi altrui, la mia vita è apparsa rivestita dei più ridenti colori; parve che io bevessi un liquore squisito, ed invece non era che pieno di amarezza! Io dico amarezza, e nondimeno la mia vita non é stata amara, perché d'ogni amarezza ho saputo fare la mia gioia e la mia delizia".

Santa Teresina, verso la fine della sua esistenza terrena, era consapevole che il suo aspetto gioioso avrebbe potuto ingannare, per questo insistette perché si facesse conoscere quanto realmente ella avesse sofferto. "Ci sono, infondo all'anima mia - disse -, gioia e trasporti di felicità. Ma questo non incoraggerebbe le anime se credessero che io non abbia molto sofferto. Oh! se solo sapessero quanto soffro! Ho sofferto molto quaggiù: bisognerà farlo sapere alle anime!".

Santa Teresina, il piccolo grandissimo fiore profumato del giardino di Dio, è stata pronta per amor Suo ad essere eroicamente generosa nell'immolazione di sé, per appartenere alle sue "Legioni di piccole vittime del Divino Amore", ed è oggi la guida luminosa di quanti vogliono fare lo stesso e seguirla nella gloria attraverso la gioia nella sofferenza.

0 Comments


Recommended Comments

There are no comments to display.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Informativa Privacy