Jump to content

IL CREDO; Capo X; Del Nono Articolo: "Credo la Santa Chiesa Cattolica, la Comunione dei Santi"; Parte 4

Sign in to follow this  
Valerio

82 views

Il Papa, che noi chiamiamo pure Sommo Pontefice, o anche il Romano Pontefice, è il successore di san Pietro nella Cattedra di Roma, il Vicario di Gesù Cristo sulla terra e il capo visibile della Chiesa.
E' il successore di san Pietro, perché quest'ultimo, nella sua persona, riunì la dignità di Vescovo di Roma e di capo della Chiesa; stabilì in Roma, per divina disposizione, la sua sede ed ivi morì, perciò chi viene eletto vescovo di Roma è anche erede di tutta la sua autorità. Il Romano Pontefice è il Vicario di Cristo, perché lo rappresenta sopra la terra e ne fa le veci nel governo della Chiesa. E' il capo visibile della Chiesa, perché egli la regge visibilmente coll'autorità medesima di Gesù Cristo, che ne è il capo invisibile. La dignità del Papa è la massima fra tutte le dignità della terra, e gli dà potere supremo ed immediato sopra tutti e singoli i Pastori e i fedeli.
Il Papa non può errare, ossia è infallibile, nella solenne definizione delle Verità della Fede (Dogmi della Fede Cattolica), nell'esercizio della sua suprema autorità di Maestro di tutti i cristiani, in virtù del sacro Ministero Petrino, cioè, si dice, quando parla "Ex Cathedra" (ma non nei suoi discorsi né omelie comuni, come anche nei pronunciamenti e negli scritti pastorali e non dogmatici, in cui può sbagliare non essendo soggetti all'infallibilità assicurata dall'assistenza dello Spirito Santo).
Chi non credesse alle solenni definizioni dogmatiche fatte dai Papi, o anche solo ne dubitasse, peccherebbe contro la fede, e se rimanesse ostinato in questa incredulità, non sarebbe più cattolico, ma eretico.
L'infallibilità del Papa fu definita dalla Chiesa nel Concilio Vaticano Primo, e se alcuno presumesse di contraddire a questa definizione sarebbe eretico e scomunicato.
La Chiesa, con tale pronunciamento, non ha stabilito una nuova verità di fede, ma ha solo definito, per opporsi a nuovi errori, che l'infallibilità del Papa, contenuta già nella Sacra Scrittura e nella Tradizione, è una verità rivelata da Dio, e quindi da credersi come dogma o articolo di fede.
I Vescovi sono i Pastori dei fedeli, posti dallo Spirito Santo a reggere la Chiesa di Dio nelle sedi a loro affidate, sotto la dipendenza del Romano Pontefice. Ognuno nella propria diocesi è il Pastore legittimo, il Padre, il Maestro, il superiore di tutti i fedeli, ecclesiastici e laici, che appartengono alla diocesi stessa. Pastore legittimo, perché il potere che ha di governare i fedeli della propria diocesi, cioè la giurisdizione, gli è stato conferito secondo le norme e le leggi della Chiesa. I Vescovi sono i successori degli Apostoli in ciò che riguarda il governo ordinario della Chiesa. Ogni fedele, ecclesiastico e laico, deve riconoscere, rispettare ed onorare il proprio Vescovo. Ogni Vescovo, nella cura delle anime è aiutato dai sacerdoti, e principalmente dai parrochi, sacerdoti che, sotto la dipendenza del Vescovo, presiedono e dirigono una porzione della diocesi che chiamasi parrocchia.

Sign in to follow this  


0 Comments


Recommended Comments

There are no comments to display.

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information