Jump to content

Blogs

L'inarrivabile messaggio della lingua latina nella Sacra Liturgia

L'inarrivabile messaggio della lingua latina nella Sacra Liturgia

DOMANDA La liturgia in lingua volgare (es. italiano ndr) è accessibile ed aiuta a capire la gente. Come può essere una brutta cosa? RISPOSTA di  Peter Kwasniewski È caratteristico del razionalismo del movimento liturgico (basato sui suoi precursori dell'Illuminismo) dare priorità alla comprensione verbale e alla comprensione della mente, (rispetto che al trasporto dell'anima verso il sacro, ndr). L'uso della lingua latina, oltre ad essere semplicemente ciò che la Chiesa occident

Claudio IPC

Claudio IPC

La crescita sbalorditiva di alcuni ordini femminili. Un segreto?

La crescita sbalorditiva di alcuni ordini femminili. Un segreto?

di Joanna Bogle* Traduzione IPC CC da https://catholicherald.co.uk/magazine/the-new-sisterhood-traditional-orders-are-booming/ Non tutti gli ordini religiosi femminili si stanno riducendo. Alcuni stanno crescendo a un ritmo sbalorditivo. Qual è il loro segreto? Le sorelle vestite di bianco e blu della Comunità di Nostra Signora di Walsingham hanno recentemente acquistato un nuovo noviziato, un fienile convertito a Dereham, nel Norfolk, su una vasta distesa di terra con un altro fi

Claudio IPC

Claudio IPC

SATANA ESISTE - don Antonio Mattatelli

SATANA ESISTE - don Antonio Mattatelli

Mattatelli: “Ho esorcizzato tre donne dello spettacolo, di cui una molto famosa” Don Antonio Mattatelli è l'esorcista più giovane d'Italia ed è intervenuto nel cuore della notte di Radio2 ai microfoni di Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, i Lunatici. Suggestiva e intensa la chiacchierata con Don Mattatelli, il quale ci racconta di quella volta che un giovane ragazzo molto bello si rivolse a lui per un maleficio, non riusciva a sposarsi...   “Satana esiste. Far credere che non es

Claudio IPC

Claudio IPC

IL CREDO; Capo IX; Dell'ottavo articolo: "Io credo nello Spirito Santo"

IL CREDO; Capo IX; Dell'ottavo articolo: "Io credo nello Spirito Santo"

Lo Spirito Santo è la terza Persona della Santissima Trinità, Egli è Dio eterno, infinito, onnipotente, Creatore e Signore di tutte le cose, come il Padre e il Figluolo.Procede dal Padre e dal Figliuolo per via di volontà, d'ispirazione e di amore, come da un solo principio.Si dice che sono eterne tutte e tre le Persone, perché il Padre ab eterno (dall'eternità) ha generato il Figluolo; e dal Padre e dal Figluolo, sempre ab eterno, procede lo Spirito Santo. A Lui viene attribuita specialmente la

Valerio

Valerio

San Francesco ci mostra il senso della Missione Cristiana: portare a tutte le anime la Verità del Vangelo, per convertirle a Cristo, disposti, a tal fine, a subire il martirio

San Francesco ci mostra il senso della Missione Cristiana: portare a tutte le anime la Verità del Vangelo, per convertirle a Cristo, disposti, a tal fine, a subire il martirio

Tommaso da Celano, nella "Vita Prima", così scrive: Nel tredicesimo anno dalla sua conversione, partì per la Siria, e mentre infuriavano aspre battaglie tra cristiani e pagani, preso con sé un compagno, non esitò a presentarsi al cospetto del Sultano (Melek-el-Kamel). Chi potrebbe descrivere la sicurezza e il coraggio con cui gli stava davanti e gli parlava, e la decisione e l’eloquenza con cui rispondeva a quelli che ingiuriavano la legge cristiana? Prima di giungere al Sultano, i suoi sicari l

Valerio

Valerio

IL CREDO; Capo VIII; Del Settimo Articolo: "Di là ha da venire a giudicare i vivi e i morti"

IL CREDO; Capo VIII; Del Settimo Articolo: "Di là ha da venire a giudicare i vivi e i morti"

Il settimo articolo del Credo c'insegna che alla fine del mondo Gesù Cristo, pieno di gloria e maestà, verrà dal cielo per giudicare tutti gli uomini, buoni e cattivi, e per dare a ciascuno il premio o la pena che avrà meritato. Tutti dovremo essere giudicati, per più ragioni: 1° per la gloria di Dio; 2° per la gloria di Gesù Cristo; 3° per la gloria dei Santi; 4° per confusione dei cattivi; 5° finalmente affinché il corpo abbia con l'anima la sua sentenza di premio o di pena. Nel giudizio unive

Valerio

Valerio

Le sette abitudini per la Santità - UNA PROPOSTA PER ..."VIVERE"... LA PAROLA!

Le sette abitudini per la Santità - UNA PROPOSTA PER ..."VIVERE"... LA PAROLA!

Le sette abitudini per la Santità - UNA PROPOSTA PER ..."VIVERE"... LA PAROLA!   a cura di Don Mario.   Carissima amica ed amico, per non lasciare in sospeso le nostre riflessioni quotidiane, questa mattina vorrei proporvi la #settima ed ultima #abitudine che conduce alla #santità.   Certamente mi direte: e chi si ricorda delle altre? Vi rispondo: Bene, ed io che ci sto a fare?   Ora ve le ripeto tutte: #PRIMA - a

Claudio IPC

Claudio IPC

CATECHESI SEM: Il Credo e le Verità da credere. II Parte

CATECHESI SEM: Il Credo e le Verità da credere. II Parte

Catechesi mensile sul Credo e le verità in cui credere, che don Nicola Bux ha tenuto nella Chiesa di San Giuseppe in Bari, Utilizzando come testo guida il "Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica". Il tema di questo incontro: La Caduta e il Peccato Per poter seguire meglio la catechesi, ci si può avvalere del Compendio del Catechismo della Chiesa cattolica http://www.vatican.va/archive/compendium_ccc/documents/archive_2005_compendium-ccc_it.html dal n. 73 al 78 CAPITOLO I

Claudio IPC

Claudio IPC

IL CREDO; Capo VI; Del sesto articolo: "Salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente"

IL CREDO; Capo VI; Del sesto articolo: "Salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente"

Il sesto articolo del Credo c'insegna che Gesù Cristo, quaranta giorni dopo la sua risurrezione, alla presenza de' suoi discepoli, ascese da se stesso al cielo, e che essendo, come Dio, eguale al Padre nella gloria, come uomo è stato innalzato sopra tutti gli Angeli e tutti i Santi, e costituito Signore di tutte le cose. Prima stette quaranta giorni sulla terra per provare, con varie apparizioni, che era veramente risorto, e per istruire sempre più e confermare gli Apostoli nelle verità della fe

Valerio

Valerio

La prima confessione di santa Teresina di Lisieux

La prima confessione di santa Teresina di Lisieux

Mia cara Madre! Con che cura lei mi aveva preparata, dicendo che avrei detto non ad un uomo, ma al Buon Dio i miei peccati. Ne ero veramente convinta, così che feci la mia confessione con un grande spirito di fede e le domandai perfino se non dovevo dire a don Ducellier che l'amavo con tutto il cuore, visto che avrei parlato al Buon Dio tramite la sua persona... Bene istruita di tutto quello che dovevo dire e fare, entrai nel confessionale e mi inginocchiai; ma don Ducellier aprì la grata e non

Valerio

Valerio

IL CREDO; Capo VI; Del quinto articolo

IL CREDO; Capo VI; Del quinto articolo

Il quinto articolo del Credo c'insegna che l'anima di Gesù Cristo, separata che fu dal corpo, andò al Limbo dei santi Padri, e che nel terzo giorno si unì di nuovo al corpo suo, per non separarsene mai più. Quando si dice: "Discese agli Inferi", s'intende nel Limbo dei santi Padri, cioè quel luogo dove erano trattenute le anime dei giusti aspettando la redenzione di Gesù Cristo. Le anime dei santi Padri non potettero entrare in Paradiso prima della morte del Signore, perché per il peccato di Ada

Valerio

Valerio

Dell'Epifania del Signore

Dell'Epifania del Signore

L'Epifania è la festa istituita per celebrare la memoria di tre grandi misteri, de' quali il primo e principale è l'adorazione de' Magi; il secondo è il Battesimo di Gesù Cristo; il terzo è il suo primo miracolo nelle nozze di Cana in Galilea. La festa dell'adorazione dei Magi, del Battesimo di Gesù Cristo e del suo primo miracolo si chiama Epifania, che vuol dire apparizione, o manifestazione, perché in questi misteri chiaramente si manifestò agli uomini la gloria di Gesù Cristo. I Magi erano

Valerio

Valerio

CATECHESI SEM: Il Credo e le Verità da credere. I Parte

CATECHESI SEM: Il Credo e le Verità da credere. I Parte

Catechesi mensile sul Credo e le verità in cui credere, che don Nicola Bux ha tenuto nella Chiesa di San Giuseppe in Bari, utilizzando come testo guida il "Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica. Il tema di questo incontro  trae spunto dal primo articolo  nonché la prima affermazione del Credo: Credo in un Solo Dio Padre onnipotente Creatore del Cielo e della Terra Gli argomenti trattati in questa catechesi sono : 1. Io credo in Dio Padre Onnipotente; 2. Creatore del ciel

Claudio IPC

Claudio IPC

IL CREDO; Capo V; Del quarto articolo

IL CREDO; Capo V; Del quarto articolo

Il quarto articolo del Credo c'insegna che Gesù Cristo, per redimere il mondo col suo Sangue prezioso, patì sotto Ponzio Pilato governatore della Giudea, e morì sulla croce, dalla quale deposto, fu seppellito.La parola "patì" esprime tutte le pene sofferte da Gesù Cristo nella sua passione. Egli patì unicamente come uomo, perchè come Dio non poteva nè patire nè morire. Quello della croce, in quei tempi, era il più crudele e ignominioso di tutti i supplizi. Ponzio Pilato, governatore della Giudea

Valerio

Valerio

San Giuseppe, sommo esempio di fede e virtù

San Giuseppe, sommo esempio di fede e virtù

Tra i tantissimi venerabili santi che si sono succeduti nei secoli, ve n'è uno che purtroppo, sovente, è trascurato o sottovalutato, eppure, dopo la Madonna è assolutamente il più grande. Si tratta di San Giuseppe, al quale l'Eterno Padre affidò il suo Figliuolo diletto, lo Spirito Santo la sua purissima Sposa, e Maria Vergine tutti i tesori della sua Verginità. Tali doni supremi egli ha sempre custodito e curato con incomparabile rettitudine e virtù. Il suo cuore era un braciere ardent

Valerio

Valerio

ADORAZIONE EUCARISTICA - UNA INIZIATIVA MONDIALE

ADORAZIONE EUCARISTICA - UNA INIZIATIVA MONDIALE

Di Filip Mazurczak. Traduzione a cura di Claudio Caforio, Redazione IPC da NC Register qui il link. Ispirati dagli insegnamenti dei SS. Giovanni Paolo II e Massimiliano Kolbe, due cattolici polacchi, hanno lanciato una nuova iniziativa su tutti i continenti, ovvero quella di portare l'adorazione eucaristica perpetua del Santissimo Sacramento avendo come intenzione quella di chiedere la Grazia della pace in tutto il mondo. L'iniziativa "Stelle nella corona di Maria, Regina della Pace" n

Claudio IPC

Claudio IPC

Una voce nel deserto - UNA RIFLESSIONE PER TE

Una voce nel deserto - UNA RIFLESSIONE PER TE

a cura di Don Mario Proietti. La voce nel deserto è il grido, l'annuncio di un solitario che costata che le sue parole si perdono inascoltate nelle dune. La voce che proclama una presenza e d'intorno il silenzio muto o il chiasso dei lontani. Accade ancora perché il frastuono è grande e soffoca le voci autentiche, anche quelle di chi umilmente parla nel nome del Signore. Le voci cadono nel deserto anche quando si ammassano le folle, se queste sono affette da sordità spirituale. Non si ascol

Claudio IPC

Claudio IPC

Santa Maria: vera Madre di Dio e Immacolata sempre Vergine

Santa Maria: vera Madre di Dio e Immacolata sempre Vergine

In prefigurazione della grandezza dell'Immacolata, è scritto nel Libro della Sapienza: “Io come la vite gettai profumati germogli e i miei fiori diedero frutti di gloria e di ricchezza. Io sono la madre del santo amore e del timore e della scienza e della santa speranza. In me è ogni grazia di dottrina e di verità; in me è ogni speranza di vita e di virtù. Accostatevi a me voi che mi bramate e saziatevi dei miei frutti, perché più dolce del miele è il mio ricordo, più del miele del favo il

Valerio

Valerio

Solennità della Circoncisione del Signore

Solennità della Circoncisione del Signore

La Circoncisione del Signore è la festa istituita per celebrare la memoria del sangue sparso da Gesù Cristo nei primi giorni della sua vita. La circoncisione, nella legge antica, era un rito istituito dal Signore, per contrassegnare coloro che appartenevano al popolo di Dio, e per distinguerli dalle genti infedeli. Gesù Cristo certamente non era soggetto alla legge della circoncisione, perché era fatta per i servi e per i peccatori; e Gesù Cristo è vero Figliuolo di Dio e autore della legge, ed

Valerio

Valerio

Cominciare santamente il nuovo anno

Cominciare santamente il nuovo anno

San Francesco di Sales, Vescovo e dottore della Chiesa, era solito trascorrere le ultime ore di ogni anno e le prime di quello successivo in fervente preghiera, operando un attento esame del suo cuore onde, egli diceva, "domandar perdono del passato e disporsi a far meglio per l’avvenire". Ugualmente raccomandava questa santa pratica ai suoi figli spirituali. Il 1° gennaio 1613 le Religiose della Visitazione cominciarono a recitare in comune le litanie del S. Nome di Gesù, e il Santo Fondatore,

Valerio

Valerio

Vivi pienamente il tuo tempo - UNA PROPOSTA PER.... "VIVERE" LA PAROLA!

Vivi pienamente il tuo tempo - UNA PROPOSTA PER.... "VIVERE" LA PAROLA!

di Don Mario Proietti Carissima amica ed amico, il finire di un anno non è solo euforia ed ebbrezza per il nuovo che sta attendendo dietro la porta, ma deve essere anche verifica e riflessione su quello che ci lasciamo alle spalle. Ricorda: l’anno è l’insieme dei giorni, delle ore, dei minuti e dei secondi della tua vita. Tu hai vissuto un anno e non viceversa. Il tempo ti è stato donato, oggi dovresti fare memoria di come lo hai trascorso. Per noi che abbiamo fede, è necessario c

Claudio IPC

Claudio IPC

Te Deum laudamus!

Te Deum laudamus!

«Te Deum laudamus!» Noi ti lodiamo, Dio! Al termine di questo anno ricco di prove ed al contempo di grazie, è nostra necessità rivolgere al Signore il nostro ringraziamento per tutti i suoi benefici. È in Dio che deve terminare l’ultimo pensiero e tempo di questo anno. Dimenticare che Cristo è fine della nostra vita significherebbe cadere nel vuoto, vivere senza senso. Per questo da secoli i cristiani innalzano l’antico inno Te Deum. È un inno pieno della sapienza di tante generazioni

Claudio IPC

Claudio IPC

×
×
  • Create New...

Important Information